fbpx
5 1 vote
Vota questo articolo

Il climatizzatore non raffredda bene

Informazioni utili e pratiche sul tuo climatizzatore

Il climatizzatore non raffredda bene

Informazioni utili e pratiche sul tuo climatizzatore

Ti stai chiedendo come mai il condizionatore non raffredda più bene la tua casa?

Il tuo condizionatore non funziona più come dovrebbe?

In questi casi non bisogna disperare, perché spesso si potrebbe trattare di problemi molto comuni e facilmente risolvibili; come l’ostruzione della unità esterna, un rallentamento della ventilazione, la perdita del gas all’interno del circuito e altri motivi facilmente risolvibili con l’aiuto di un tecnico qualificato.

Le principali cause quando il condizionatore non raffredda bene:

La mancanza di gas refrigerante

Alcune delle delle cause per il calo dell’efficienza del condizionatore è la perdita del gas refrigerante all’interno del circuito.
Quando il livello del gas è inferiore rispetto ai parametri dichiarati dalla casa produttrice e il climatizzatore non riesce a raffreddare la temperatura impostata sul telecomando, la causa potrebbe essere una perdita non individuata o delle  improvvise rotture al circuito.
Se il probblema idividuato è la variazione del livello del gas refrigerante occorre ricaricarlo, prestando attenzione alla tipologia di gas impiegata dal modello e l’utilizzo del strumento che permette il rabbocco del gas, in modo da non inficiare sulle caratteristiche proprie del circuito refrigerante ripristinando cosi il perfetto stato della macchina.
Ma a questo intervento bisogna affiancare anche un’attività di ricerca per individuare ed eliminare le eventuali perdite di gas, evitando cosi di rittrovarsi dopo pochi mesi con un climatizzatore che non raffredda.

Ventilazione ridotta dello split interno

Quando l’unità interna del vostro condizionatore soffia meno aria fredda il problema potrebbe anche essere una mancata pulizia dei filtri, oppure nello scarso stato della ventola interna.

L’intasamento dei filtri dell’aria

Tutte le unità interne dei climatizzatori hanno dei filtri che vanno tenuti puliti, e se non si effetua la manutenzione periodica si crea una bariera di polvere che blocca il passaggio dell’aria. Per una coretta manutenzione i filtri andrebbero lavati due volte a stagione in modo da mantenere l’efficienza del condizionatore e un aria più sana da respirare.

L’intasamento o guasto della ventola

L’intasamento della ventola è un problema grave, il quale diminuisce di molto il flusso d’aria dell’unità interna. Le muffe e le polveri accumulate nel tempo riempiono parzialmente o totalmente la ventola che gira ma non spinge l’aria. La possibilità più remota è il guasto della ventola incaricata del soffio d’aria. La soluzione migliore per questi probblemi è l’intervento di un tecnico pecializzato.

Unità esterna sporca

Il malfunzionamento del condizionatore può derivare anche da un ostacolo davanti alla bocca di aspirazione dell’unità esterna, dovuta al accumulo di polvere e sporcizia sulla griglia dell’unità esterna. Essa ostruisce e interrompe lo scambio di calore, motivo per il quale l’unità interna non riesce può raffreddare.
Se l’unità esterna viene posizionata in luoghi di passaggio o giardini, aspira lo sporco che col tempo intasa la griglia. Per questo motivo è importante controllare, che la griglia sia liberea da sporcizia e impedimenti che pregiudicano il libero flusso dell’aria. Questo perché, se l’unità esterna non funziona bene, il calore rimane dentro casa e non viene trsferito all’estrerno.

Con l’estate è arrivato, anche il momento di accendere il condizionatore, grazie al quale si trascorre i mesi caldi in ambienti confortevolmente climatizzati. Tuttavia può succedere che il climatizzatore non rafreddi come dovrebbe e le cause del malfunzionamento sono spesso facilmente risolvibili, come con la pulizia e  l’appropriata manutenzione del condizionatore. Alcuni problemi, menzionati anche nel articolo, ivece neccessitano del intervento di tecnici certificati per l’attività di installazione, manutenzione o riparazione.

Ti stai chiedendo come mai il condizionatore non raffredda più bene la tua casa?

Il tuo condizionatore non funziona più come dovrebbe?

In questi casi non bisogna disperare, perché spesso si potrebbe trattare di problemi molto comuni e facilmente risolvibili; come l’ostruzione della unità esterna, un rallentamento della ventilazione, la perdita del gas all’interno del circuito e altri motivi facilmente risolvibili con l’aiuto di un tecnico qualificato.

Le principali cause quando il condizionatore non raffredda bene:

La mancanza di gas refrigerante

Alcune delle delle cause per il calo dell’efficienza del condizionatore è la perdita del gas refrigerante all’interno del circuito.
Quando il livello del gas è inferiore rispetto ai parametri dichiarati dalla casa produttrice e il climatizzatore non riesce a raffreddare la temperatura impostata sul telecomando, la causa potrebbe essere una perdita non individuata o delle  improvvise rotture al circuito.
Se il probblema idividuato è la variazione del livello del gas refrigerante occorre ricaricarlo, prestando attenzione alla tipologia di gas impiegata dal modello e l’utilizzo del strumento che permette il rabbocco del gas, in modo da non inficiare sulle caratteristiche proprie del circuito refrigerante ripristinando cosi il perfetto stato della macchina.
Ma a questo intervento bisogna affiancare anche un’attività di ricerca per individuare ed eliminare le eventuali perdite di gas, evitando cosi di rittrovarsi dopo pochi mesi con un climatizzatore che non raffredda.

Ventilazione ridotta dello split interno

Quando l’unità interna del vostro condizionatore soffia meno aria fredda il problema potrebbe anche essere una mancata pulizia dei filtri, oppure nello scarso stato della ventola interna.

L’intasamento dei filtri dell’aria

Tutte le unità interne dei climatizzatori hanno dei filtri che vanno tenuti puliti, e se non si effetua la manutenzione periodica si crea una bariera di polvere che blocca il passaggio dell’aria. Per una coretta manutenzione i filtri andrebbero lavati due volte a stagione in modo da mantenere l’efficienza del condizionatore e un aria più sana da respirare.

L’intasamento o guasto della ventola

L’intasamento della ventola è un problema grave, il quale diminuisce di molto il flusso d’aria dell’unità interna. Le muffe e le polveri accumulate nel tempo riempiono parzialmente o totalmente la ventola che gira ma non spinge l’aria. La possibilità più remota è il guasto della ventola incaricata del soffio d’aria. La soluzione migliore per questi probblemi è l’intervento di un tecnico pecializzato.

Unità esterna sporca

Il malfunzionamento del condizionatore può derivare anche da un ostacolo davanti alla bocca di aspirazione dell’unità esterna, dovuta al accumulo di polvere e sporcizia sulla griglia dell’unità esterna. Essa ostruisce e interrompe lo scambio di calore, motivo per il quale l’unità interna non riesce può raffreddare.
Se l’unità esterna viene posizionata in luoghi di passaggio o giardini, aspira lo sporco che col tempo intasa la griglia. Per questo motivo è importante controllare, che la griglia sia liberea da sporcizia e impedimenti che pregiudicano il libero flusso dell’aria. Questo perché, se l’unità esterna non funziona bene, il calore rimane dentro casa e non viene trsferito all’estrerno.

Con l’estate è arrivato, anche il momento di accendere il condizionatore, grazie al quale si trascorre i mesi caldi in ambienti confortevolmente climatizzati. Tuttavia può succedere che il climatizzatore non rafreddi come dovrebbe e le cause del malfunzionamento sono spesso facilmente risolvibili, come con la pulizia e  l’appropriata manutenzione del condizionatore. Alcuni problemi, menzionati anche nel articolo, ivece neccessitano del intervento di tecnici certificati per l’attività di installazione, manutenzione o riparazione.

RICHIEDI INFORMAZIONI

 

Se intendi dare il consenso solo ad alcune delle finalità sopra indicate clicca qui.

 

Sono molto soddisfatto del mio climatizzatore Artel. Silenzioso ed efficace, il fresco a comando a casa mia.

Andrea C.

Frosinone

Ho comprato da poco un climatizzatore Artel. Ho apprezzato molto consigli e rapidità, Climatizzatore eccezionale. 

Francesco B.

Arezzo

Vuoi saperne di più?

Poni una domanda al nostro servizio clienti

5 1 vote
Vota questo articolo
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Artel

Fondata nel 1981 Artel sviluppa una trentennale esperienza tecnica e commerciale nel settore del trattamento dell’aria, in particolare stufe, termostufe, caldaie a pellet e condizionatori.

 

Seguici sui social

Dove Siamo

Via delle Arti e dei Mestieri 20

San Vito di Leguzzano – VI – 36030

Tel: 0445612050

info@clima-artel.it

0
Vuoi saperne di più? Invia la tua richiestax
()
x